Benefici del CBD per l’acne

Il CBD è un’alternativa promettente alle creme convenzionali per trattare l’acne in modo molto efficace e sicuro.  

Acne e trattamento

L’acne è una patologia cutanea caratterizzata da presenza di punti neri, brufoli e forme anche più gravi come cisti e noduli.  Questa condizione della pelle è causata da diversi fattori, tra cui la sovraproduzione di sebo e l’accumulo di batteri.

Colpisce persone di tutte le età. Il fattore principlale nello sviluppo dell’acne è l’eccessiva produzione di sebo, sostanza grassa che  protegge la pelle. L’eccesso di sebo provoca l’intasamento dei follicoli piliferi, con conseguente proliferazione batterica: questo provoca infiammazione e lesioni acneiche. 

Il trattamento convenzionale dell’acne è fatta di applicazioni topiche con retinoidi e con il perossido di benzoile, ma anche con  farmaci per via orale e anche con la prescrizione di contraccettivi orali nelle donne. Alcuni di questi prodotti potrebbero avere effetti collaterali indesiderati. 

CBD e acne

Il CBD (cannabidiolo) è uno dei principali composti, non psicoattivi, estratto dalla cannabis sativa. A differenza del THC, altro composto estratto dalla cannabis, che è invece psicoattivo.

Il CBD ha applicazioni terapeutiche sempre in aumento. Esso interagisce con il sistema endocannabinoide (SEC), umano, presente nella pelle e in altri organi, che influenza vari processi fisiologici.

Benefici del CBD per l’acne

È stato confermato che l’applicazione topica di Olio di CBD e Crema al CBD sono un trattamento efficace contro l’acne, che influenza la guarigione attraverso diversi meccanismi. Il CBD ha diverse proprietà: è antinfiammatorio, regola la produzione di sebo, è un antibatterico, influenza la proliferazione delle cellule della pelle.

Azione antinfiammatoria : il CBD ha proprietà antinfiammatorie che possono influire sulla riduzione del rossore, del gonfiore, associati alle lesioni che provoca l’acne. Le proprietà antinfiammatorie del CBD sono usate anche per altre condizioni. 

Riduzione produzione di sebo: l’eccessiva produzione di sebo è la causa dell’acne. Il CBD regola la produzione di sebo interagendo con le cellule delle ghiandole sebacee. Esso aiuta a prevenire i pori ostruiti. 

La produzione di sebo della pelle è regolata dal sistema endocannabinoide, su cui agisce il CBD.

Gli studi scientifici hanno confermato che le cellule sebacee, presenti nella pelle, utilizzano la segnalazione degli endocannabinoidi per regolare la produzione del sebo. Quindi il CBD ha un effetto benefico sull’acne.

Proprietà antibatteriche : il CBD ha proprietà antibatteriche. E’ stato documentato in diversi studi clinici che il CBD può potenziare l’effetto antibatterico.

Effetto sulla proliferazione delle cellule della pelle: il CBD, interagendo con il sistema endocannabinoide, influenza la crescita cellulare. Questa interazione è essenziale nei processi di guarigione e rinnovamento della pelle, nel trattamento per combattere l’acne.

Il CBD ha un impatto sulla crescita e sulla differenziazione delle cellule della pelle e quindi contribuisce ai processi di guarigione per il controllo dell’acne.

Altri benefici

L’olio di CBD e la crema al CBD offrono benefici per la pelle: sollievo per l’acne, per la psoriasi,, per l’eczema e per la dermatite atopica  

I prodotti a base di CBD offrono anche benefici sull’idratazione e sul miglioramento della struttura della pelle.

Olio di CBD

Applicare piccole quantità, localmente, sulle zone interessate, dopo aver pulito la pelle. Le concentrazioni di olio di CBD variano, maggiore è la percentuale di olio e più velocemente c’è il miglioramento sulla pelle e la riduzione dell’acne e quindi una migliore efficacia.

L’applicazione dell’olio di CBD può avvenire più volte al giorno, per aumentare l’efficacia. Massaggiare delicatamente, due o tre volte al giorno.

Considerazioni

L’’efficacia del CBD varia da persona a persona. La perseveranza è fondamentale per ottenere i migliori risultati. E’ consigliabile consultare un medico.

Effetto secondario

Il CBD è considerato sicuro, raramente si potrebbero manifestare effetti collaterali come vertigini, diarrea e cambiamenti nell’appetito. In questo caso  è necessario interrompere l’uso.

Quindi, riassumendo, il CBD, grazie ai molteplici meccanismi d’azione, è promettente per l’acne, grazie al potenziale del CBD, per le proprietà antinfiammatorie e seboregolatrici.