Gli oli di Cbd si possono vendere: Decreto sospeso

Cannabis Light News

Il Tar del Lazio ha sospeso il decreto del Governo che vietava la vendita dei prodotti per uso orale a base di Cbd fuori dal circuito delle farmacie.

Una sospensione provvisoria, fino al 24 Ottobre, per non arrecare danno alla filiera. Entro quel giorno la Camera di Consiglio si esprimerà per una sentenza definitiva.

Da oggi sugli scaffali di tutta Italia possono tornare gli Oli al CBD. Devono anche cessare i sequestri da parte delle forze dell’ordine.

Questo è un primo passo: rimaniamo in attesa che si intervenga con l’annullamento definitivo del decreto che va contro la giurisprudenza comunitaria vigente. Una legge dell’Unione Europea ha già stabilito, infatti, che il CBD non è una sostanza stupefacente e che, quindi, può essere venduto anche nei negozi di Cannabis Legale, come il nostro CBWeed Buccinasco.

Il nostro negozio era solo in parte toccato dal decreto, ora sospeso, del governo: i nostri Oli al CBD, avendo ottenuto la certificazione come Prodotti a Uso Topico sono considerati, a tutti gli effetti, cosmetici e quindi potevano essere venduti nel negozio e nello shop on-line (www.cbweedbuccinasco.it).

Prima di questa sospensione non si potevano più vendere, però, l’Olio al CBN, Capsule al CBD e Meladol, non certificati come cosmetici.

Grazie a tutti quelli che si stanno battendo con noi e soprattutto grazie all’Associazione ICI – Imprenditori Canapa Italia, di cui facciamo parte, per aver presentato il ricorso.