Il CBD per curare la perdita dei capelli

Il CBD è un vero alleato nelle cure di bellezza e per combattere le patologie dermatologiche. Il CBD ha enormi potenzialità anche nel trattamento dei capelli, per rinforzarli, per migliorare la cute e riducendone la caduta.

Capelli sani e belli sono il sogno di tutti. Generalmente ogni persona passa momenti di stress fisico o psicologico e questo si può riflettere anche su una chioma debilitata. La perdita di capelli è un sintomo di malessere, che causa insicurezza in chi ne soffre. Spesso si interviene con integratori specifici che possono offrire nuova forza ai capelli, limitando i danni e recuperando la situazione. E’ da sottolineare che il cannabidiolo non è in grado di curare la perdita di capelli, se il problema è di origine genetica, ma ne migliora la condizione.

Effetti benefici del CBD sui capelli

Come può il cannabidiolo aiutare a migliorare la condizione dei nostri capelli? Le sostanze nutritive presenti naturalmente nell’olio estratto dalla cannabis sono utilissime per rafforzare i capelli e mantenerli forti: un capello e un cuoio capelluto nutrito non soffrono degli stress interni ed esterni. L’olio di CBD è una fonte di amminoacidi, acidi grassi e antiossidanti, necessari per mantenere sani i capelli.

Gli amminoacidi aiutano a rafforzare capelli e follicoli piliferi (la cheratina, che compone unghie e capelli, è una proteina composta da 18 diversi amminoacidi). Gli amminoacidi accrescono la presenza di globuli rossi che hanno la funzione di rifornire di ossigeno e sostanze nutritive i follicoli. L’olio di CBD è ricco dei preziosi acidi grassi omega-3 e omega-6, in particolare uno degli omega-6, che nutrono la cute. Il CBD è ricco anche dell’acido gamma-linolenico (GLA), che contrasta la perdita di capelli, migliorando il flusso sanguigno diretto al cuoio capelluto ed è l’ingrediente più importante per contrastare la perdita dei capelli.

Il CBD interagisce, anche, con il sistema endocannabinoide, apportando diversi benefici: miglioramento della risposta immunitaria, del tono dell’umore (che può influenzare la qualità della nostra pelle, del cuoio capelluto e dei capelli stessi), una migliore regolazione degli stati infiammatori e una gestione equilibrata del sebo. Il sebo è importante per la salute del capello, in quanto è in grado di schermare cute e capelli. Se il sebo non è equilibrato (o prodotto in eccesso o in difetto), si possono creare problemi ai capelli.

Combattere lo stress per curare i capelli

Uno dei fattori scatenanti di alopecia e di altre patologie che provocano la caduta dei capelli è sicuramente lo stress che causa disordine nei delicati equilibri del corpo, scatenando fenomeni negativi. In diversi studi clinici, si conferma che il CBD sia un potente antistress. E’ meglio risolvere il problema alla radice e sistemare quel che non va: il CBD è uno strumento per alleviare l’ansia e limitarne gli effetti sul corpo.

Antiossidanti per proteggere i capelli

Le creme di bellezza ringiovanenti sono una delle chiavi di successo del CBD per la cura della pelle, ma anche la presenza al suo interno di tante sostanze antiossidanti (vitamine, minerali e ovviamente acidi grassi) che rallentano letteralmente l’invecchiamento anche del capello, proteggendolo alla radice, dai radicali liberi, che con il tempo ne provocano la caduta dei capelli. Il CBD ha quindi effetti  anti-età per la pelle e anche per la chioma.

Il CBD combatte le infiammazioni del cuoio capelluto

Uno dei problemi che può scatenare la caduta dei capelli è l’infiammazione della cute, che può causare la calvizie e l’alopecia. Chi soffre di eczema, può avere ipersensibilizzazione, desquamazione e anche grave stress ai capelli. Il CBD regola i fenomeni infiammatori nel nostro corpo, regolando, in modo efficace, la risposta immunitaria ad infiammazioni di lunga durata. Il CBD si può consumare in varie forme (uso topico, ma anche assunzione alimentare) per combattere disturbi infiammatori che danneggiano il cuoio capelluto.

Alta qualita’, massima efficacia.