Il CBD per dormire meglio

Se si hanno delle difficoltà a dormire, si può provare il CBD, le gocce di olio e la tisana al CBD. Il tutto per riposare meglio ed essere più positivi durante il giorno. Recuperare le energie, con un buon sonno, è fondamentale per mantenere intatto il proprio equilibrio psicofisico  e rimanere in salute.  

E’ possibile incontrare delle difficoltà nell’addormentarsi. Le ragioni possono essere diverse: dallo stress a, nei casi più gravi,  disturbi come l’insonnia. Esistono diversi rimedi, tra essi uno si è rivelato molto efficace, negli ultimi anni, senza complicazioni particolari: il CBD, ovvero il cannabidiolo. Questo principio attivo, derivante dalla cannabis sativa, è molto utilizzato come principale ingrediente di tisane e infusi benessere.

Potenzialità delle bevande al CBD, per aiutare il sonno e combattere l’insonnia

Curare il proprio corpo significa anche dormire un numero sufficiente di ore per notte. Il riposo di mente e corpo è fondamentale per recuperare forze ed energie ed avere la carica giusta per affrontare la giornata successiva. Gli adulti dovrebbero dormire almeno 7 – 8 ore a notte. I bambini hanno bisogno di un tempo maggiore per ricaricarsi.  Il riposo è fondamentale per rimanere in salute. Spesso l’incapacità di prendere sonno è da ricondursi a un accumulo eccessivo di stress, a fine giornata, con la mente carica di pensieri e preoccupazioni. L’addormentarsi in questo caso è difficile. 

I sintomi dell’insonnia

Le persone che soffrono d’insonnia non riescono ad affrontare in modo corretto il processo di recupero e si trovano in difficolta’ ad affrontare le normali attività quotidiane: l’insonnia può essere una condizione invalidante. L’insonnia si può manifestare in chi soffre di depressione o in persone che hanno problemi alla tiroide. Si può sviluppare questo disturbo, anche quando si affronta uno stile di vita poco salutare, molto sedentario, si assumono molte bevande energetiche o contenenti caffeina prima di andare a dormire o si ha un regime alimentare scorretto

Con l’insonnia si ha la difficoltà ripetuta a prendere o mantenere il sonno, con anche frequenti risvegli, nel corso della notte e difficoltà a riaddormentarsi nuovamente, nonostante la stanchezza. Le conseguenze più frequenti sono l’insorgenza di ansiacefaleanervosismo che si tramuta in rabbia nei casi più gravi. A lungo andare l’insonnia può portare a sviluppare forme di disturbo bipolare, ansia sociale o depressione.

Il CBD è efficace per combattere l’insonnia

Occorre sempre rivolgersi al proprio medico di fiducia. La soluzione naturale, alternativa ai medicinali, si chiama CBD, conosciuta in tutto il mondo come sostanza non psicoattiva della cannabis sativa, dalle incredibili proprietà benefiche. Il CBD è estratto dai fiori di cannabis sativa, è un principio attivo, la cui interazione con il corpo crea risultati molto positivi. Grazie alle sue comprovate proprietà curative, l’assunzione di prodotti a base di CBD aiuta le persone, affette da insonnia, a rilassarsi, sia mentalmente che fisicamente e a conciliare meglio il sonno. 

Il CBD interagisce direttamente con il sistema umano, denominato CANNABINOIDE, responsabile del mantenimento dell’equilibrio all’interno del corpo. Il Sistema Cannabinoide rileva le alterazioni causate dai cambiamenti dell’ambiente esterno e ristabilisce l’omeostasi interna. Il ciclo del sonno è un processo naturale, mentre il disturbo dell’insonnia è un’alterazione di questo equilibrio. La combinazione tra CBD e sistema endocannabinoide (SEC), riequilibra il ciclo del sonno e migliora il riposo 

Il mercato odierno offre diversi prodotti contenenti CBD per dormire: ci sono le tisane, oli, lozioni e bevande al CBD. Ci sono anche tutta una serie di cibi commestibili, creme e prodotti ad uso topico, contenenti il principio attivo estratto dalla cannabis. La soluzione più efficace, che dà benefici quasi immediati sono le gocce di CBD, da assumere anche prima di andare a dormire. Più l’olio di CBD e’ puro e massimo sarà il benessere e l’efficacia, anche abbinato ad una tisana al CBD, vegana, naturale e biologica.

Le quantità di CBD variano da persona a persona, il suggerimento è quello di partire da una dose più ridotta, per fare abituare il corpo e poi, se necessario, aumentare,  all’occorrenza, il dosaggio.