LO SCIROPPO AL CBD CHE COS’E’

La pianta di canapa ha molteplici utilizzi. Il mondo degli edibili è in enorme crescita ed è fonte di ispirazione degli aspiranti chef cannabici, che riescono a realizzare con questa pianta ricette sfiziose e gustose. Lo sciroppo al CBD è tra queste preparazioni. Questo sciroppo unisce il principio attivo della canapa ad una forma di zucchero liquefatta.

Questo prodotto contiene il CBD (cannabidiolo), presenta una vasta gamma di terpeni e ha effetti rilassanti e stimolanti. Questi effetti variano in base alla canapa che si utilizza. Se si sceglie una genetica ad alto contenuto di THC, quindi ricca di terpeni (come il limonene), gli effetti dello sciroppo al CBD saranno molto energizzanti. Se, invece, si sceglie una varietà ricca di CBD e di terpeni (il mircene), gli effetti saranno molto rilassanti.

Utilizzazione dello sciroppo al CBD

Lo sciroppo al CBD si utilizza in molte ricette e si possono sempre provare nuovi abbinamenti. Tra essi ricordiamo alcune combinazioni:

pancake

waffle

barrette energetiche con cereali

biscotti

guarnizione di dolci

condimenti

bevande zuccherate

babà

frittelle

gelati

Quando si tratta di edibili alla cannabis, il consumo per via orale può avere effetti molto intensi e una durata maggiore. Quindi è necessario, almeno all’inizio, andare con moderazione, perché ogni corpo reagisce in modo diverso, come in modo diverso si assimilano i cannabinoidi. Quindi si consiglia cautela, usando un cucchiaino di sciroppo al CBD alla volta, non superando i 10 mg per porzione.

Realizzazione dello sciroppo al CBD

Ingredienti

3 tazze d’acqua naturale

3 tazze di zucchero

2 cucchiai di glicerina vegetale

2 gr di cannabis secondo gusto personale (macinata finemente con grinder o frullatore)

Occorrente

1 barattolo di vetro

1 pentolino

1 colino

Procedimento

Mettere l’acqua e lo zucchero nel pentolino. Portare ad ebollizione;

Mescolare fino a che lo zucchero si sia completamente disciolto. Aggiungere poi la cannabis macinata e fare bollire per 20 minuti, a fuoco lento, coprendo con il coperchio, per fare decarbossilare l’erba;

Non superare i 20 minuti. Incorporare poi la glicerina vegetale alla miscela. In questo modo i cannabinoidi si legheranno ai grassi e si infonderanno nello sciroppo;

Sobbollire per altri 6 minuti, continuando a mescolare;

Togliere il pentolino dal fuoco, versare lo sciroppo ancora caldo nel barattolo attraverso il colino per eliminare il residuo vegetale.

Lasciare raffreddare. Una volta pronto, lo sciroppo al CBD può essere aggiunto come dolcificante nelle ricette preferite, anche in bevande calde come the, caffè e tisane.

I vantaggi dello sciroppo al CBD

Una quantità eccessiva di zucchero aggiunto o raffinato può avere un impatto negativo sulla salute. Quindi molte persone cercano alternative, per esempio dolcificanti naturali, ugualmente gustosi. Lo sciroppo al CBD è una delle alternative più salutari.

Vantaggi di un dolcificante naturale rispetto ad uno zucchero raffinato:

Indice glicemico più basso

I dolcificanti naturali hanno un effetto positivo sulla glicemia, in quanto, generalmente, hanno un indice glicemico più basso rispetto allo zucchero raffinato che, ha un indice glicemico alto e provoca picchi rapidi.

Più nutrienti

I dolcificanti naturali hanno maggiori sostanze nutritive e meno calorie rispetto allo zucchero raffinato.

Meno elaborazione

Gli zuccheri raffinati hanno una lunga lavorazione, che provoca un impoverimento di vitamine e i minerali, lasciando solo carboidrati semplici. I dolcificanti naturali hanno una lavorazione più ridotta.

I sapori sono vari

Mentre lo zucchero raffinato ha un solo sapore, i dolcificanti naturali offrono più sapori.

Concludendo

Lo sciroppo al CBD offre un’alternativa versatile, un gusto da assaporare unico e inimitabile!

#cbweedbuccinasco #benessere @tutti